Verbale riunione del 19 settembre

Qui di seguito un breve riassunto di quanto detto nel corso della prima riunione del Comitato Genitori, il 19 settembre scorso.

E’ stato prima di tutto presentato il Comitato, un’associazione aperta principalmente a tutti i genitori (o tutori, o nonni) degli alunni che frequentano la Scuola.
Si riunisce periodicamente presso i locali messi a disposizione dalla scuola, generalmente nelle ore serali, previo avviso distribuito con anticipo a tutti i bambini e/o affisso ai cancelli della scuola.

GLI OBIETTIVI
1. Essere il tramite per uno scambio di idee sui temi relativi al rapporto scuola-famiglia, e fornire la sede e le occasioni per evidenziare, discutere e proporre soluzioni alle problematiche della vita scolastica, al di là della sfera educativa / formativa che è di esclusiva competenza del personale docente;
2. favorire l’integrazione nella comunità di tutti i bambini e di tutte le bambine ( e delle loro famiglie);
3. favorire il dialogo all’interno della comunità della scuola e tra questa e la Città, coinvolgendo le Istituzioni, i cittadini e le forme associative che perseguano analoghi obiettivi;
4. rendere un servizio alle famiglie nel sostegno dei bambini e delle bambine che abbiamo situazioni di disagio e contribuire con idee e mezzi al miglioramento della vita dei bambini e delle bambine nella comunità scolastica;
5. promuovere e sviluppare attività ricreative e sportive dilettantistiche, prevalentemente all’interno dell’ambiente scolastico, con il fine prioritario di favorire l’accesso dei bambini e delle bambine alla pratica sportiva.

LE ATTIVITÀ
1. Organizzazione e gestione del servizio post scolastico, prevalentemente negli spazi della scuola, attraverso l’attivazione di attività sportive, ricreative, culturali seguite da istruttori qualificati. (In allegato l’elenco dei corsi attivati quest’anno).

2. Servizio di controllo della qualità della mensa, in collaborazione con il Servizio Dietetico del Comune. Come avrete letto negli avvisi che sono stati distribuiti i primi giorni di scola, i genitori, attraverso la loro quotidiana presenza, verificano che il cibo somministrato ai nostri bambini sia adeguato, sano e conforme a quanto indicato.
Il Comitato quindi
a. Organizza i turni di presenza dei genitori
b. Tiene i rapporti con il servizio dietetico del Comune
c. Rileva e comunica eventuali situazioni di disagio o anomalie.

3. Partecipazione e/o organizzazione diretta dei momenti di incontro:
 L’open day  Gli auguri di Natale  Il rogo della “vecchia”  La festa di fine anno
Sono tutti momenti di incontro tra direzione, insegnanti, personale della scuola e famiglie, che contribuiscono al dialogo, allo scambio di idee, di emozioni, e che da sempre lasciano un buon ricordo a tutti coloro che vi partecipano. Sono momenti che la scuola condivide anche con il quartiere in cui è inserita e di cui fa e si sente parte; così in particolare la festa di fine anno è un’occasione attesa per trascorrere un pomeriggio e una serata a cancelli spalancati con un interminabile via vai di gente.

4. Promozione della Scuola verso l’esterno, oltre che con l’open day anche con altri mezzi di comunicazione (web, media, …)

Da gennaio 2011 il Comitato ha assunto la veste giuridica di un’Associazione Dilettantistica Sportiva e di Promozione Sociale che, grazie allo CSEN Brescia (www.csenbrescia.it) è stata affiliata al CONI, avendo così modo di dare maggiori opportunità a tutti i bambini che accedono ai corsi sportivi e formativi.

Essere associazione ci consente anche di avere una identità formale per dialogare con le Istituzioni e la Città e di dare un sostegno più forte alla Scuola nel promuovere iniziative e progetti.
Il servizio ricreativo del doposcuola è già iniziato dal 17 settembre; quest’anno l’animatrice è Cora, ed è presente tutti i giorni dalle 16.30 alle 18.00 sia per seguire i bambini iscritti, ma anche per intrattenere i bambini che andranno a frequentare gli altri corsi in caso di imprevista assenza dell’istruttore.

I Corsi sportivi e ricreativi iniziano dal 1° ottobre, ma la prossima settimana, a partire dal 24 settembre, come da tradizione i bambini potranno “provare” gratuitamente le attività proposte, per poter quindi scegliere i corsi che più li attraggono.

Una spiacevole novità di quest’anno 2012: il Comune ha sensibilmente ridotto il servizio di vigilanza affidato al personale dell’AUSER.
Malgrado le proteste – non solo nostre – il risultato dei tagli comporta:
– che i parchi siano privi di vigilanza continua e quindi alla mercé di atti di vandalismo e di usi “impropri”. Attenzione quindi a siringhe e sporcizia di vario genere;
– che non vi sia più la vigilanza al cancelletto piccolo della scuola dalle 17 alle 18, ossia fino al momento in cui ci sono bambini a scuola. La vigilanza è necessaria in quanto da quel cancello c’è molto passaggio, in quanto si accede alla scuola Ligasacchi e alla palestra e non si può confidare sull’attenzione la sensatezza di chi entra ed esce per garantire che il cancello venga sempre chiuso. Da febbraio 2012 quindi il Comitato, a tutela dei bambini e per continuare a garantire il sereno svolgimento del servizio che rende alle famiglie con il doposcuola, prendendo atto del rifiuto di fatto del Comune di garantire la sicurezza, ha deciso di accollarsi l’onere della vigilanza dalle 17.00 alle 18.00.

 
Ricordo infine che quest’anno è stato nominato un nuovo Dirigente scolastico, il dott. Ezio Montibeller, con il quale alcuni di noi hanno avuto modo di scambiare alcune prime impressioni.

Posso senz’altro riferire – anticipando spero correttamente parte di quanto lui stesso comunicherà ai genitori – che ha espresso non solo l’intento di dare continuità all’importante lavoro svolto negli scorsi anni sotto la guida della dott.ssa Battagliola, ma che intende dare nuovo e forte impulso a tutte le scuole dell’Istituto, per evidenziarne le eccellenze, svilupparne potenzialità e farle crescere.
A noi genitori chiede collaborazione per rivitalizzare l’immagine delle scuole, attraverso tutte le iniziative che – nella nostra sfera di azione – riusciremo a mettere in campo.

Resoconto Riunione Comitato 22 febbraio 2012

Il Comitato si è riunito lo scorso 22 febbraio per la prima volta nella sua veste di associazione e, come tale,  ha innanzitutto  cercato di darsi un piccolo assetto organizzativo interno,  per garantire dei punti di riferimento  nello svolgimento di tutte le sue  attività.

A fianco delle figure di presidente, Erica Morato, e di segretario, Paola Rigobello,  è stato aggiunto  il ruolo di tesoriere, affidato ad  Anna Ramorino,  che curerà il rendiconto economico dell’associazione.

 

Questi sono  i ruoli ufficiali, ma naturalmente il Comitato continua a muoversi  come sempre,  con la collaborazione spontanea  di tutti: così un gruppo si è offerto di riordinare ed inventariare tutti i nostri “beni” (frigo, gazebi, ombrelloni, …),  e un altro di organizzare il prossimo appuntamento, il “rogo della vecchia”, che  avrà luogo il 15 marzo pomeriggio e che, come di consuetudine, prevede, dopo l’esibizione dei bambini e il  falò delle paure, una merenda rinfrancante, organizzata dalle U.O.

Nella riunione abbiamo deciso di fare anche una raccolta fondi per sostenere le gite scolastiche, vendendo biscotti fati in casa e uova di pasqua. Chi sa fare biscotti  e ha voglia di collaborare  si metta in contato con Alison:  333 84798160

 

Sempre per gli aspetti organizzativi, si è considerato che, negli anni, per ciascun appuntamento (accoglienza inizio anno, corsi post scolastici, open day, cioccolata di Natale, rogo della Vecchia e festa di fine anno) abbiamo scritto lettere, volantini, avvisi, che  intendiamo trasformare in un nostro piccolo archivio storico.

Occorre  trovare  una collocazione  virtuale  di questi documenti, che vorremmo tutti in formato digitale,  in un luogo condiviso del web, per consentire la più rapida reperibilità, al momento del bisogno. Nicola si è offerto di verificare la fattibilità, ma  se qualcuno ha delle idee, è  ovviamente pregato di farsi avanti.

 

Il Comitato ha inoltre esaminato ed accolto  le richieste di  contributo ricevute dalle Unità Operative (classi) seconde e terze, per progetti  speciali  e uscite didattiche.

Si è deciso inoltre di sostenere anche un evento importante della Scuola Mompiani, ossia la partecipazione ad un concorso nazionale  per orchestre scolastiche; in cambio, gli alunni della Mompiani si sono resi disponibili ad un concerto presso la nostra scuola.

 

Altri temi trattati:

–          Progettazione partecipata (il tema è sviluppato nel nostro sito): si procede ad una valutazione di come  dare seguito a questo progetto realizzando i mobili progettati con le idee dei bambini

–          Situazione della scuola: drammatica situazione economica, con zero contributi dal Comune per il Diritto alla Scuola. Andrea Vigoni si è offerto di approfondire  la normativa di riferimento, per vedere se abbiamo qualche possibilità di ricorso

–          Rifacimento Giardini di via Odorici: attendiamo di essere convocati dalla Circoscrizione per  discutere delle problematiche della cantierizzazione e vedere l’ultimo progetto.

Questa sera comitato – ore 20,45

Pubblico l’ordine del giorno, redatto dall’instancabile, infaticabile, ineccepibile Paola (senza di lei…)

Cari amici,  vi propongo l’ordine del giorno ragionato, per agevolare la discussione e riuscire a contenerla nelle due ore che abbiamo a disposizione.

1. Organizzazione dell’Associazione: nomina del tesoriere e conferimento deleghe

L’Associazione è costituita e  affiliata al Coni. Ora bisogna organizzare tutte le attività e, per farlo, occorre che ci distribuiamo i compiti.
Dobbiamo avere referenti per le seguenti aree:
a) Settore amministrativo:
– gestione fondi  e beni dell’associazione  (apertura conto corrente, impostazione rendiconto economico, elenco dei beni dell’associazione, ecc…)
– gestione soci: tenuta libro soci, gestione tesseramenti, …
– predisposizione modulistica per l’attività amministrativa (moduli di iscrizione, ricevute, moduli per rilascio compensi agli istruttori, ….)
– gestione della documentazione dell’Associazione (certificati, tessere, verbali delle riunioni, adempimenti,…)
– rapporti formali con la Scuola e con altri Enti


Per queste attività, in parte proprie del segretario (e che, come tale, garantisco)  occorre individuare un Tesoriere che, assieme al Presidente, abbia la firma sul conto; risulta indispensabile anche che almeno un paio di persone  affianchino queste figure  sia per dare un aiuto che per garantirne la sostituzione in caso di assenza prolungata. SERVONO CANDIDATURE

b) settore organizzativo

Serve un gruppetto di persone che coordini le nostre attività:
accoglienza di inizio anno,
organizzazione corsi
open day,
cioccolata di Natale,
rogo della Vecchia,
festa di fine anno 

Le attività  vanno dall’organizzare in un luogo unico tutta la documentazione (avvisi, moduli, indirizzi, comunicati, ….) su carta e su file, all’organizzazione vera e propria, quindi anche all’attività di approvvigionamento di quanto serve per gli eventi. Qui i nomi devono essere  tanti

c) settore immagine e comunicazione

– predisposizione del documento di presentazione dell’associazione (la presentazione andrà fatta in occasione del rogo della Vecchia)
– promozione dell’associazione
– cura del sito web e suo sviluppo
– rapporti con la Stampa
– rapporti con altri Enti
– messa a punto (dal punto di vista grafico) della modulistica
– ….

Questi sono i tre settori  di massima  per ciascuno dei quali si richiedono candidature (necessariamente in ognuno di essi deve esserci un rappresentante formale del Direttivo).
ciascuno può dare la sua disponibilità per più settori; l’impegno può essere  anche quello del “gregario”, se ci sono difficoltà di qualsiasi natura che impediscono  un’assunzione di responsabilità diretta. L’importante è che il gruppo sia  nutrito e che non ci siano solo i referenti che alla fine lavorano da soli!!!!

PROPOSTA:
Una volta  individuate in linea di massima le persone che hanno interesse ai vari settori, propongo di  organizzare delle riunioni  separate perché il gruppo di lavoro   approfondisca  quanto c’è da fare e poi relazioni sinteticamente a tutti in un’altra riunione del Comitato.

2. Richiesta di contributi   e nostre donazioni

– Contributo  per gita scolastica U.O. 3
– Contributo per partecipazione al concorso musicale per orchestre scolastiche di Catania delle classi 2° della Mompiani
– donazione alla Scuola attrezzatura  multimediale

3. 

Laboratorio di Progettazione Partecipata.
Riporto quanto scritto da Nicola:
Martedì 14 febbraio il team di progettazione guidato dal professor Valerio Villa (Dipart. di Ing. Meccanica e Industriale Universita’ degli Studi di Brescia) ha presentato alle classi seconde l’esito del laboratorio tenuto durante i mesi autunnali.

Durante il laboratorio due studenti della facoltà, Federica di Giacomo e Andrea Cè, hanno raccolto tutti i desideri, le necessità e le idee dei bambini in merito alla classe che  avrebbero voluto. Sulla base di questo materiale hanno progettato un arredo funzionale alle loro esigenze, di fatto funzionale alle esigenze didattiche di quelle due classi.
(…)

Durante la presentazione i bambini hanno potuto vedere delle simulazioni in 3D proiettate sullo schermo e, punto di particolare emozione, vedere anche due prototipi di tavolino: due banchi veri e propri che i bambini hanno potuto toccare e sollevare, cosa non da poco, visto che la leggerezza era uno dei requisiti che i bambini avevano richiesto.
L’emozione, quando i banchetti sono stati mostrati, è stata palpabile ed intensa, i bambini avevano le bocche spalancate e negli occhi la meraviglia. Un’emozione che non ha potuto che contagiare tutti gli adulti presenti: sembrava la mattina di Santa Lucia.

Ovviamente la speranza di bambini ed insegnanti è che questo progetto possa diventare reale, sia perchè i mobili sono davvero belli, ma soprattutto perchè risolvono tanti problemi funzionali delle aule e dei corridoi.

Per comprenderle, queste resistenze, vanno viste in un quadro più grande di quello limitato alla scuola Calini: se viene chiesto l’intervento del Comune gli arredi devono essere idonei non solo alle aule dei nostri bambini, ma a quelle dell’intera città.

Il progetto ha destato grande interesse, anche a seguito del bell’articolo uscito sul Giornale di Brescia e sono in tanti quelli che si sono attivati per riuscire a rendere concreto il progetto.
In primis il professor Villa che ha contattato  Umberto Dattola, il falegname-designer di Ome di Clab4design, che ha dato la sua disponibilità “a dare una mano”.Un genitore di seconda si è poi attivato per recuperare bandi a cui si potrebbe accedere per poter chiedere un finanziamento.

Rimane da decidere cosa voglia fare il Comitato in merito al progetto.

Possibili strategie per raccogliere fondi:
1 – Chiedere finanziamenti pubblici
2 – Chiedere finanziamenti a Fondazioni
3 – Trovare donatori privati
4 – Sponsor finanziari
5 – Trovare donatori per il  legname+autocostruzione.
6 – Collaborazioni con Scuole bottega o CFP

4. Rogo della Vecchia

– data (come decisa da scuola)
– organizzazione:  come deciso da punto 1
– organizzazione, in quella sede, della presentazione dell’Associazione e del tesseramento

5. Progetto di via Odorici 

Date un’occhiata alle lettere pubblicate sul nostro sito.

6. Situazione scuola

Allarme finanziamenti. Resoconto dal Consiglio di Istituto.

Spero di non aver dimenticato nulla. Nel caso, segnalatemelo. Se servono approfondimenti prima di domani, sono disponibile, per quanto posso!

Ci vediamo domani

Paola

Resoconto riunione del 16/11/11

1.
Il Comitato, per concretizzare l’orientamento gia espresso in precedenza di dar vita all’associazione, ha preso atto che la modalità che consente di trasformare il Comitato in un  soggetto giuridico che mantenga le sue caratteristiche e possa, al contempo,  promuovere e svolgere le attività accedendo ad una fiscalità agevolata, è quella di un’Associazione sportiva dilettantistica e di promozione sociale.
Lo possiamo fare in quanto  la nostra attività post scolastica è incentrata sull’avviamento dei bambini a sport diversi, mentre le altre attività e le finalità del Comitato sono rivolte alla promozione sociale.Per accedere alla normativa fiscale agevolata, l’associazione, dopo la sua costituzione, andrà riconosciuta dal CONI attraverso l’affiliazione a ente sportivo riconosciuto.

 Abbiamo individuato l’ente CSEN ( www.csen.it ) che offre condizioni migliori rispetto a quelle di altre società, sia come quota annuale di affiliazione (140 euro) sia come tesseramento dei nostri piccoli  “atleti” che verranno così ad essere coperti da un’assicurazione  più ampia di quella già garantita dalla scuola. Questa ffiliazione ci darà modo anche di sviluppare altre attività, anche rivolte  ai genitori, e non solo più ai bambini.Il Comitato ha quindi analizzato ed approvato la bozza di Statuto (che vi allego nella bozza quasi finale; sto facendo far gli ultimi ritocchi ad un commercialista) e ha determinato di andare a costituire l’associazione prima dell’open day (previsto il 3 dicembre).

I candidati individuati per il Consiglio Direttivo sono i seguenti:
Erica Morato – Presidente  (un figlio in 2° e un figlio in 4°)
Antonella Albanese ( un figlio in 2° e uno in 5°)
Luca Bolognini (..)
Alison Leaney (un figlio in 5°)
Alessandro Mezzadri (un figlio in 4°)
Anna Ramorini (…)
Paola Rigobello  – segretario (un figlio in 4°)
Andrea Vigani (un figlio in 1°)
Nilanthi Renuka Weerasinghage (una figlia in 3°)

L’atto costitutivo sarà sottoscritto presso Notaio o presso Agenzia delle entrate.
Per costituirlo verrà compilato il modello che troverete in allegato.

QUELLI CHE SONO NOMINATI NEL DIRETTIVO E TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO PARTECIPARE ALLA COSTITUZIONE DELL’ASSOCIAZIONE  DEVONO COMPILARE  QUESTA SCHEDA E INVIARMELA (O DARMELA A MANO, FUORI DALLA SCUOLA o METTERLA NELLA CASSETTA DEL COMITATO IN BIDELLERIA) ENTRO GIOVEDI’ 24 p.v.:
Cognome e nome  
luogo e data di nascita  
Residenzacittà, via e n. civico)
codice fiscale  
2.
Open Day

La scuola apre le porte ai futuri alunni con l’open day; si fa il prossimo 3 dicembre dalle 10 alle 12 (Nicola ha già messo l’avviso sul sito).
Si raccomanda la presenza soprattutto dei bambini di 5°, che accompagnino i futuri alunni nella visita alla scuola. è importante però che anche altri genitori siano lì per spiegare  e raccontare perché la Clini è una scuola speciale a cui iscrivere i propri figli!Julia ha proposto di chiedere alle maestre di fare dei cartelloni  da esporre per l’occasione, con  disegni e frasi degli attuali alunni che dicano perché vanno a scuola, o perché piace andare a scuola, insomma un pensiero sulla scuola.

Il volantino è pronto da distribuire (se ne occuperà la direzione). L’hanno perfezionato i bambini del corso di informatica, rivedendolo graficamente.
Stiamo predisponendo un avviso che circolerà a scuola.
Ai cancelli verrà esposta la locandina.3.
Sito web

Nicola  ha creato il sito del Comitato L’invito rivolto a tutti è di contribuire al suo incremento e alla sua vita inviando alla mail del comitato (info@comitatogenitoricalini.it) materiali inerenti alla vita scolastica e segnalazioni di eventi, occasioni di incontro, e qualsiasi altra cosa che possa essere interessante far conoscere ad altri genitori.

 

Asso[1]

statuto Calini