Un pensiero su “Nuovi orizzonti

  1. Purtroppo la logica dei “volontari a scuola” sembra essere orientata più a colmare le lacune lasciate dai tagli finanziari, che a consentire il supporto formativo di chi ha concluso la propria esperienza lavorativa ed ha quindi acquisito un bagaglio di competenze da condividere. Staremo a vedere il testo ufficiale della delibera. Di primo acchito l’iniziativa – così come presentata nella riunione pubblica – risponde ad una logica a mio avviso sbagliata, che suona di resa, di rassegnazione nei confronti di una politica della scuola pubblica (e sottolineo pubblica, non privata), priva di prospettive. Mi rattrista anche sentir dire dai Dirigenti che che non siamo allo sfascio (ma ricordo che erano stati bloccati gli scatti di anzianità…), che ci si fa con quello che si ha; forse gli stanziamenti attuali servono a sopravvivere, ma non sono sufficienti certo a pensare “in grande” e a mettere in campo progetti didattici che non siano a costo zero.
    Non dimentichiamo che i comitati genitori sono nati e lavorano proprio per garantire ciò che la scuola non riesce ad acquisire con risorse proprie. Noi stessi genitori siamo quindi “colpevoli” di aver introdotto il volontariato a scuola. Ma sancirlo quale risorsa, estendendolo anche alla didattica (che cos’è se no l’alfabetizzazione?), mi pare un processo molto pericoloso verso la una “questua” legalizzata.
    Paola Rigobello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...