Tagliati i fondi per l’alfabetizzazione

Pubblico con grande preoccupazione un articolo pubblicato dal Corriere.brescia.

Per la Calini è un disastro: in una UO in particolare sono arrivati nuovi ragazzi che non conoscono assolutamente l’italiano. Ora, demagogia vuole che: “in tempo di crisi i soldi non vadano “sperperati” da gente che arriva da chissà dove perchè pensa che noi siamo ricchi”.

Ecco, questo è un ragionamento che può fare solo chi con la scuola non ha nulla a che spartire: se in una classe ci sono uno o due elementi che non capiscono una parola, a lungo andare questi  finiscono col diventare un problema di gestione non di poco conto (a 8/9 anni è difficile pensare che un ragazzino possa stare fermo ed in silenzio per 6 ore senza fare nulla). Senza contare l’ingiustizia sociale e la disumanità che tutto questo sottende.

Mi piacerebbe poter invitare a scuola chi ha preso queste decisioni e che con tanta sicumera ha scaricato sulle insegnanti le conseguenze delle loro scelte: se vogliono fare i duri lo facciano fino in fondo e vengano a scuola a vedere come vanno le cose, ci mettano la faccia.

Tagliati i fondi per l’alfabetizzazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...