Tagliati i fondi per l’alfabetizzazione

Pubblico con grande preoccupazione un articolo pubblicato dal Corriere.brescia.

Per la Calini è un disastro: in una UO in particolare sono arrivati nuovi ragazzi che non conoscono assolutamente l’italiano. Ora, demagogia vuole che: “in tempo di crisi i soldi non vadano “sperperati” da gente che arriva da chissà dove perchè pensa che noi siamo ricchi”.

Ecco, questo è un ragionamento che può fare solo chi con la scuola non ha nulla a che spartire: se in una classe ci sono uno o due elementi che non capiscono una parola, a lungo andare questi  finiscono col diventare un problema di gestione non di poco conto (a 8/9 anni è difficile pensare che un ragazzino possa stare fermo ed in silenzio per 6 ore senza fare nulla). Senza contare l’ingiustizia sociale e la disumanità che tutto questo sottende.

Mi piacerebbe poter invitare a scuola chi ha preso queste decisioni e che con tanta sicumera ha scaricato sulle insegnanti le conseguenze delle loro scelte: se vogliono fare i duri lo facciano fino in fondo e vengano a scuola a vedere come vanno le cose, ci mettano la faccia.

Tagliati i fondi per l’alfabetizzazione

Verbale riunione del 19 settembre

Qui di seguito un breve riassunto di quanto detto nel corso della prima riunione del Comitato Genitori, il 19 settembre scorso.

E’ stato prima di tutto presentato il Comitato, un’associazione aperta principalmente a tutti i genitori (o tutori, o nonni) degli alunni che frequentano la Scuola.
Si riunisce periodicamente presso i locali messi a disposizione dalla scuola, generalmente nelle ore serali, previo avviso distribuito con anticipo a tutti i bambini e/o affisso ai cancelli della scuola.

GLI OBIETTIVI
1. Essere il tramite per uno scambio di idee sui temi relativi al rapporto scuola-famiglia, e fornire la sede e le occasioni per evidenziare, discutere e proporre soluzioni alle problematiche della vita scolastica, al di là della sfera educativa / formativa che è di esclusiva competenza del personale docente;
2. favorire l’integrazione nella comunità di tutti i bambini e di tutte le bambine ( e delle loro famiglie);
3. favorire il dialogo all’interno della comunità della scuola e tra questa e la Città, coinvolgendo le Istituzioni, i cittadini e le forme associative che perseguano analoghi obiettivi;
4. rendere un servizio alle famiglie nel sostegno dei bambini e delle bambine che abbiamo situazioni di disagio e contribuire con idee e mezzi al miglioramento della vita dei bambini e delle bambine nella comunità scolastica;
5. promuovere e sviluppare attività ricreative e sportive dilettantistiche, prevalentemente all’interno dell’ambiente scolastico, con il fine prioritario di favorire l’accesso dei bambini e delle bambine alla pratica sportiva.

LE ATTIVITÀ
1. Organizzazione e gestione del servizio post scolastico, prevalentemente negli spazi della scuola, attraverso l’attivazione di attività sportive, ricreative, culturali seguite da istruttori qualificati. (In allegato l’elenco dei corsi attivati quest’anno).

2. Servizio di controllo della qualità della mensa, in collaborazione con il Servizio Dietetico del Comune. Come avrete letto negli avvisi che sono stati distribuiti i primi giorni di scola, i genitori, attraverso la loro quotidiana presenza, verificano che il cibo somministrato ai nostri bambini sia adeguato, sano e conforme a quanto indicato.
Il Comitato quindi
a. Organizza i turni di presenza dei genitori
b. Tiene i rapporti con il servizio dietetico del Comune
c. Rileva e comunica eventuali situazioni di disagio o anomalie.

3. Partecipazione e/o organizzazione diretta dei momenti di incontro:
 L’open day  Gli auguri di Natale  Il rogo della “vecchia”  La festa di fine anno
Sono tutti momenti di incontro tra direzione, insegnanti, personale della scuola e famiglie, che contribuiscono al dialogo, allo scambio di idee, di emozioni, e che da sempre lasciano un buon ricordo a tutti coloro che vi partecipano. Sono momenti che la scuola condivide anche con il quartiere in cui è inserita e di cui fa e si sente parte; così in particolare la festa di fine anno è un’occasione attesa per trascorrere un pomeriggio e una serata a cancelli spalancati con un interminabile via vai di gente.

4. Promozione della Scuola verso l’esterno, oltre che con l’open day anche con altri mezzi di comunicazione (web, media, …)

Da gennaio 2011 il Comitato ha assunto la veste giuridica di un’Associazione Dilettantistica Sportiva e di Promozione Sociale che, grazie allo CSEN Brescia (www.csenbrescia.it) è stata affiliata al CONI, avendo così modo di dare maggiori opportunità a tutti i bambini che accedono ai corsi sportivi e formativi.

Essere associazione ci consente anche di avere una identità formale per dialogare con le Istituzioni e la Città e di dare un sostegno più forte alla Scuola nel promuovere iniziative e progetti.
Il servizio ricreativo del doposcuola è già iniziato dal 17 settembre; quest’anno l’animatrice è Cora, ed è presente tutti i giorni dalle 16.30 alle 18.00 sia per seguire i bambini iscritti, ma anche per intrattenere i bambini che andranno a frequentare gli altri corsi in caso di imprevista assenza dell’istruttore.

I Corsi sportivi e ricreativi iniziano dal 1° ottobre, ma la prossima settimana, a partire dal 24 settembre, come da tradizione i bambini potranno “provare” gratuitamente le attività proposte, per poter quindi scegliere i corsi che più li attraggono.

Una spiacevole novità di quest’anno 2012: il Comune ha sensibilmente ridotto il servizio di vigilanza affidato al personale dell’AUSER.
Malgrado le proteste – non solo nostre – il risultato dei tagli comporta:
– che i parchi siano privi di vigilanza continua e quindi alla mercé di atti di vandalismo e di usi “impropri”. Attenzione quindi a siringhe e sporcizia di vario genere;
– che non vi sia più la vigilanza al cancelletto piccolo della scuola dalle 17 alle 18, ossia fino al momento in cui ci sono bambini a scuola. La vigilanza è necessaria in quanto da quel cancello c’è molto passaggio, in quanto si accede alla scuola Ligasacchi e alla palestra e non si può confidare sull’attenzione la sensatezza di chi entra ed esce per garantire che il cancello venga sempre chiuso. Da febbraio 2012 quindi il Comitato, a tutela dei bambini e per continuare a garantire il sereno svolgimento del servizio che rende alle famiglie con il doposcuola, prendendo atto del rifiuto di fatto del Comune di garantire la sicurezza, ha deciso di accollarsi l’onere della vigilanza dalle 17.00 alle 18.00.

 
Ricordo infine che quest’anno è stato nominato un nuovo Dirigente scolastico, il dott. Ezio Montibeller, con il quale alcuni di noi hanno avuto modo di scambiare alcune prime impressioni.

Posso senz’altro riferire – anticipando spero correttamente parte di quanto lui stesso comunicherà ai genitori – che ha espresso non solo l’intento di dare continuità all’importante lavoro svolto negli scorsi anni sotto la guida della dott.ssa Battagliola, ma che intende dare nuovo e forte impulso a tutte le scuole dell’Istituto, per evidenziarne le eccellenze, svilupparne potenzialità e farle crescere.
A noi genitori chiede collaborazione per rivitalizzare l’immagine delle scuole, attraverso tutte le iniziative che – nella nostra sfera di azione – riusciremo a mettere in campo.

Arrivano i corsi!

Corsi dopo scuola (dalle 16.30 fino alle 18.00)

Dal 24 al 28 settembre tutti i bambini e le bambine possono provare gratuitamente una lezione dei corsi sportivi e ricreativi attivati per quest’anno.

I Corsi sono tenuti da istruttori/maestri e atleti qualificati e avranno inizio nella settimana dal 1 al 5 ottobre.
Le iscrizioni si accettano dal 1 al 5 ottobre dalle 16.30  alle 17.30 presso la palestra della scuola.

I moduli verranno distribuiti ai bambini e saranno disponibili in bidelleria. Per l’iscrizione ai corsi è obbligatorio presentare un certificato medico di idoneità allo svolgimento di attività sportiva non agonistica del bambino/a; chi non ha la possibilità di recarsi dal proprio medico puòrichiedere al Comitato la visita gratuita presso l’infermeria della scuola. È obbligatoria la presenza di un genitore.

  • Il pagamento del corso può essere fatto in una o più rate.
  • Verrà rilasciata una ricevuta del pagamento valida per la detrazione fiscale dal reddito.
  • Per l’attività in palestra è obbligatorio l’uso di scarpe da ginnastica.

Comitato On Facebook

Per facilitare le comunicazioni abbiamo aperto una fan page del Comitato Genitori su Facebook.

http://www.facebook.com/ComitatoGenitoriCalini?ref=hl

L’obiettivo della pagina è solo quello di creare dei feed automatici, di fatto i materiali che vengono pubblicati su facebook sono gli stessi del sito.

Se però vi iscrivete alla pagina, ogni volta che pubblichiamo sul sito avrete un’aggiornamento automatico.

Pertanto l’invito ai genitori che hanno già un profilo è quello di pigiare l'”I’like” il prima possibile.

See you soon