OPEN DAY

Caro bambino, cara bambina,

il prossimo settembre comincerai un’altra
grande avventura: la scuola primaria!

E visto che
cominciare un’avventura può spaventare, vogliamo
accompagnarti noi, prendendoti per mano e mostrandoti come sarà.

Il 3 dicembre, dalle 10 alle 12,
vieni con i tuoi genitori alla Scuola Calini
in via Nino Bixio al n. 9

Programma
– Visita alla scuola
– Visione del filmato” La scuola che vorrei”
– Intervento della Dirigente scolastica

Ad accogliere te e i tuoi genitori ci saranno bambini e bambine, la Dirigente
Scolastica, insegnanti, collaboratori scolastici e rappresentanti del
Comitato Genitori della Scuola “M. Calini”.
Tutti saranno disponibili a rispondere alle vostre domande sulle attività,
sulle metodologie di lavoro, sui laboratori e sull’organizzazione; vi faranno
conoscere i locali della scuola e vi illustreranno le attività post- scolastiche

La Dirigente, i bambini e le bambine, gli insegnanti e i genitori della
scuola “M. Calini” TI ASPETTANO

CIAO E A PRESTO

Resoconto riunione del 16/11/11

1.
Il Comitato, per concretizzare l’orientamento gia espresso in precedenza di dar vita all’associazione, ha preso atto che la modalità che consente di trasformare il Comitato in un  soggetto giuridico che mantenga le sue caratteristiche e possa, al contempo,  promuovere e svolgere le attività accedendo ad una fiscalità agevolata, è quella di un’Associazione sportiva dilettantistica e di promozione sociale.
Lo possiamo fare in quanto  la nostra attività post scolastica è incentrata sull’avviamento dei bambini a sport diversi, mentre le altre attività e le finalità del Comitato sono rivolte alla promozione sociale.Per accedere alla normativa fiscale agevolata, l’associazione, dopo la sua costituzione, andrà riconosciuta dal CONI attraverso l’affiliazione a ente sportivo riconosciuto.

 Abbiamo individuato l’ente CSEN ( www.csen.it ) che offre condizioni migliori rispetto a quelle di altre società, sia come quota annuale di affiliazione (140 euro) sia come tesseramento dei nostri piccoli  “atleti” che verranno così ad essere coperti da un’assicurazione  più ampia di quella già garantita dalla scuola. Questa ffiliazione ci darà modo anche di sviluppare altre attività, anche rivolte  ai genitori, e non solo più ai bambini.Il Comitato ha quindi analizzato ed approvato la bozza di Statuto (che vi allego nella bozza quasi finale; sto facendo far gli ultimi ritocchi ad un commercialista) e ha determinato di andare a costituire l’associazione prima dell’open day (previsto il 3 dicembre).

I candidati individuati per il Consiglio Direttivo sono i seguenti:
Erica Morato – Presidente  (un figlio in 2° e un figlio in 4°)
Antonella Albanese ( un figlio in 2° e uno in 5°)
Luca Bolognini (..)
Alison Leaney (un figlio in 5°)
Alessandro Mezzadri (un figlio in 4°)
Anna Ramorini (…)
Paola Rigobello  – segretario (un figlio in 4°)
Andrea Vigani (un figlio in 1°)
Nilanthi Renuka Weerasinghage (una figlia in 3°)

L’atto costitutivo sarà sottoscritto presso Notaio o presso Agenzia delle entrate.
Per costituirlo verrà compilato il modello che troverete in allegato.

QUELLI CHE SONO NOMINATI NEL DIRETTIVO E TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO PARTECIPARE ALLA COSTITUZIONE DELL’ASSOCIAZIONE  DEVONO COMPILARE  QUESTA SCHEDA E INVIARMELA (O DARMELA A MANO, FUORI DALLA SCUOLA o METTERLA NELLA CASSETTA DEL COMITATO IN BIDELLERIA) ENTRO GIOVEDI’ 24 p.v.:
Cognome e nome  
luogo e data di nascita  
Residenzacittà, via e n. civico)
codice fiscale  
2.
Open Day

La scuola apre le porte ai futuri alunni con l’open day; si fa il prossimo 3 dicembre dalle 10 alle 12 (Nicola ha già messo l’avviso sul sito).
Si raccomanda la presenza soprattutto dei bambini di 5°, che accompagnino i futuri alunni nella visita alla scuola. è importante però che anche altri genitori siano lì per spiegare  e raccontare perché la Clini è una scuola speciale a cui iscrivere i propri figli!Julia ha proposto di chiedere alle maestre di fare dei cartelloni  da esporre per l’occasione, con  disegni e frasi degli attuali alunni che dicano perché vanno a scuola, o perché piace andare a scuola, insomma un pensiero sulla scuola.

Il volantino è pronto da distribuire (se ne occuperà la direzione). L’hanno perfezionato i bambini del corso di informatica, rivedendolo graficamente.
Stiamo predisponendo un avviso che circolerà a scuola.
Ai cancelli verrà esposta la locandina.3.
Sito web

Nicola  ha creato il sito del Comitato L’invito rivolto a tutti è di contribuire al suo incremento e alla sua vita inviando alla mail del comitato (info@comitatogenitoricalini.it) materiali inerenti alla vita scolastica e segnalazioni di eventi, occasioni di incontro, e qualsiasi altra cosa che possa essere interessante far conoscere ad altri genitori.

 

Asso[1]

statuto Calini

BRUNDIBAR

Come ogni anno a gennaio saranno parecchi le iniziative legate alla Giornata della Memoria per non dimenticare l’Olocausto.

Una di queste vedrà il coinvolgimento diretto dei nostri bambini:
Officina Memoria ha coinvolto le classi di quinta in un progetto teatrale a cura di Beatrice Faedi che vedrà la messa in scena il 25 gennaio dello spettacolo dal titolo Brundibar.

Brundibar (Brundibár) è un’opera per bambini del compositore ceco ebreo Hans Krása su libretto di Adolf Hoffmeister, originariamente rappresentata dai bambini del Campo di concentramento di Theresienstadt nella Cecoslovacchia occupata.

(continua…)

Il nuovo centro Audiovisivi

A settembre 2011 è stato montato il nuovo impianto audiovideo in biblioteca.

A seguito di una richiesta arrivata al Comitato da parte degli insegnanti, si è provveduto a reperire i fondi per attrezzare la biblioteca/sala letture con una nuova impiantistica che la rendesse maggiormente funzionale.

Sono stati installati:

  • un telo da videoproiezione riavvolgibile con telecomando;
  • un nuovo video proiettore da soffitto;
  • un nuovo impianto audio adeguato alla grandezza della sala;
  • l’impiantistica per collegare il video proiettore a PC/web, lettore DVD/Vhs;
  • satellite.
Vale la pena ricordare che i fondi per finanziare questa spesa sono stati ricavati dalle attività di autofinanziamento del Comitato e che tali fondi suppliscono alla mancanza cronica di disponibilità a cui la scuola pubblica è assoggettata da qualche anno a questa parte.
Pertanto l’invito è quello di continuare a darsi da fare ognuno nel proprio piccolo perché solo con l’impegno di tutti possiamo contribuire a non far calare l’alto livello qualitativo che la scuola Calini ha saputo raggiungere con tanta fatica e duro lavoro.

 

PS: dimenticavo di dire che l’intervento è venuto davvero bene e che, a quanto pare, è già ampiamente sfruttato per l’attività didattica.